Portale ufficiale

Comune di Monte Argentario

Si tratta di un comune sparso che prende la denominazione dall'omonimo promontorio . I principali centri abitati sono Porto Santo Stefano e Porto Ercole. Originariamente l’Argentario nasceva come isola ma nel corso dei secoli l'azione congiunta delle correnti marine e del fiume Albegna ha creato due tomboli, il Tombolo della Giannella ed il Tombolo della Feniglia, che hanno unito l'isola alla terra ferma, formando la Laguna di Orbetello.


PORTO SANTO STEFANO

Si affaccia su una baia dominata dalla Fortezza Spagnola.

CHIESA DI SANTO STEFANO;



FORTEZZA SPAGNOLA costruito dagli Spagnoli. Il luogo scelto per la costruzione della struttura fortificata difensiva era già stato scelto dai Senesi per la realizzazione della torre di Santo Stefano.La Fortezza si presenta come un imponente complesso che si sviluppa a pianta quadrangolare, costituita da due corpi di fabbrica addossati tra loro, con quello di altezza minore che si articola sul lato rivolto verso il mare. L'accesso al complesso avviene sul lato rivolto verso terra, ove una porta d'ingresso si apre al livello superiore, preceduta da una lunga e caratteristica rampa di scale esterna che termina con un ponte che ha sostituito il perduto ponte levatoio ligneo originario.
La fortezza spagnola ospita le mostre permanenti Memorie sommerse e Maestri d'ascia.


MEMORIE SOMMERSE E MAESTRI D’ASCIA
Piazzale del governatore - Porto Santo Stefano
Info e prenotazioni: 0564.810681 / 0564.811970

L'esposizione ha la finalità primaria di ripercorrere le tappe della ricerca archeologica subacquea.

Orario
15 settembre - 15 giugno: tutti i sabato e domenica e festivi (con esclusione del giorno di Natale e del 1° gennaio) 10.30-13.00, 15.00-17.30
15 giugno-15 settembre: tutti i giorni 18.30-23.30 Sono possibili aperture straordinarie a richiesta


BIGLIETTI DI INGRESSO
€ 2,00 intero; € 1,00 ridotto (residenti e ultrasessantenni).


ACQUARIO MEDITERRANEO DELL’ARGENTARIO

Tel. 0564 815933
Cerca di riprodurre più fedelmente possibile gli ecosistemi del litorale della Costa d’Argento.
Dotato di 17 vasche di cui 7 panoramiche, all’interno delle quali sono contenute centinaia di specie


Orario dal 1 al 11 settembre 2016

tutti i giorni: 10:30-12:30 e 16:00-20:00



Orario dal 12 al 30 settembre 2016

lunedì chiuso

da martedì a venerdì: 16:00-20:00

sabato e domenica: 10:30-12:30 e 16:00-20:00 


BIGLIETTI DI INGRESSO
Intero € 5, ridotto € 2 (over 65, residenti, ragazzi dai 5 ai 12 anni, diversamente abili), entrata gratuita per i bambini al di sotto dei 5 anni.

PORTO ERCOLE


Porto Ercole è stato inserito tra i borghi più belli d'Italia.
Provenendo dalla strada principale, prima di raggiungere il paese si erigono due fortificazioni che facevano parte del sistema difensivo del promontorio. Il nucleo storico è racchiuso all'interno della cinta muraria eretta dai Senesi l'accesso è possibile attraverso una porta Gotico cortese sormontata da una bertesca con la Torre dell'Orologio.


PALAZZO DEI GOVERNANTI
luogo di residenza portercolese dei governanti spagnoli dello Stato dei Presidi, che aveva come capitale la vicina città di Orbetello. Il palazzo dei Governanti si affaccia sulla scenografica piazza del borgo di Porto Ercole, sul lato opposto rispetto al bastione di Santa Barbara; di fronte alla facciata è collocato, sulla piazza, un pozzo-cisterna di forma circolare che, in passato, era adibito all'approvvigionamento idrico. Il paese è dominato dalla poderosa Rocca, raggiungibile attraverso una deviazione dalla strada panoramica: la fortificazione, è stata costruita a più riprese tra il periodo medievale e l'epoca rinascimentale attorno a strutture preesistenti. All'angolo nord-orientale della rocca si eleva l'ottocentesco Faro di Porto Ercole.

Categoria territorio: 
Distanza da Follonica Km: 
100